Stati Uniti – Lo SHALE OIL trainerà l’estrazione petrolifera dei prossimi anni

L’EIA, dipartimento energia americano, ha dischiarato che la produzione petrolifera degli Stati Uniti tocchera’ un record di 9,6 milioni di barili nel 2016. In base le analisi dell’Eia infatti, lo sfruttamento di idrocarburi non convenzionali, come lo ‘shale oil’, consentira’ di produrre 800 mila barili in piu’ al giorno nei prossimi due anni per arrivare nel 2016 a un picco. Successivamente, secondo l’Eia, in base alle tecnologie e le rilevazioni oggi disponibili la produzione si stabilizzera’ per poi ricominciare a scendere nel 2020.

La produzione di gas naturale, si legge nelle previsioni, crescerà ancora a lungo, con un trend del 56% dal 2012 al 2040. Le riserve di shale gas sarebbero infatti molto piu’ ricche di quelle di shale oil. I dati, spiega Adam Sieminski, amministratore dell’Eia, “mostrano che le nuove tecnologie per la produzione di petrolio e gas naturale continuano ad aumentare l’offerta interna e a ridisegnare il mercato energetico Usa, espandendo inoltre il potenziale delle esportazioni di gas naturale Usa”.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s